ABBATTUTO L’ECOMOSTRO DI COPANELLO

ABBATTUTO L’ECOMOSTRO DI COPANELLO.QUANDO SI INTERVERRÀ SUL PARCHEGGIO DI ALTOMONTE?Oggi la stampa nazionale e locale hanno dato grande risalto all’abbattimento dell’ecomostro di Copa&#45nello che ha visto in prima fila il Ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio, il Presidente della Regione Calabria Loiero, l’Assessore all’Ambiente della Regione Calabria Tommasi e tanti altri.Fare Verde esprime grande soddisfazione per l’operazione di abbattimento di una struttura che ha deturpato per anni uno dei più bei scorci e panorami della costa calabrese. Deturpamento che sarebbe servito solo per un ritorno economico, non per le popolazioni o per gli operai, per imprenditori che na&#45scondendosi dietro la pseudo cultura dello sviluppo e della modernità penalizzano fortemente territori già penalizzati da anni di incuria e violenze ambientali, sottraendoli alla loro naturale vocazione di un turismo ecosostenibile che produce economia e sviluppo.Fare Verde si chiede, come già fatto dal Prof. Paolo Damiano Franzese, “…quale motivazione urbanistica può includere, infatti, la costruzione di una struttura di cinque piani a ridosso del castello normanno di Altomonte? Quale cultura dello sviluppo può ammettere un simile sfregio a quella particolare identità urbanistica e architettonica sedimentata in secoli di storia? Siti archeologici, complessi architettonici, centri storici, coste, parchi nazionali, abbandonati a se stessi o in preda a fuorvianti e malintese politiche di valorizzazione. Speculazioni, abusivismi, indifferenza&#59 manufatti storici lasciati allo stato di totale abbandono e decadenza, progetti megagalattici di ingenti colate di cemento nei più incantevoli siti ambientali del Mediterraneo, inutili strutture ricettive edificate a pochi metri da importanti complessi monumentali, centri storici ormai irriconoscibili, il primeggiare indiscusso di una predisposizione quasi genetica al brutto, all’insulso, all’inutile.”Fare Verde, infine, si domanda quando tutti quei “personaggi” che oggi erano in prima fila davanti alla stampa ad abbattere saranno finalmente protagonisti dell’abbattimento del parcheggio di Altomonte? Visto che in tutti questi mesi sono rimasti del tutto assenti, aldilà di alcune semplici dichiarazioni in favore dell’abbattimento, lasciando solo Fare Verde, la Procura della Repubblica di Castrovillari ed i cittadini a combattere l’ennesima battaglia contro il deturpamento della Calabria. Saranno bravi a fare la “passerella” solo il giorno in cui si dovrà abbattere?Fare Verde ed i cittadini che hanno firmato la petizione online ed inviato le cartoline d protesta atten&#45dono delle azioni concrete a tutela di uno dei centri storici più belli della Calabria e d’Italia, perchè per dirla con le parole di Cesare Brandi “… la tutela di un patrimonio sacro come quello dell’arte deve essere assunta in proprio da tutti i cittadini, da chi si riconosce soggetto e non oggetto di una civiltà, né può credere di scaricarsene sui cosiddetti uffici competenti. Prima, assai prima, di porsi come compito tecnico, è una istanza morale.”. Il Presidente Provinciale Fare Verde f.to Francesco PACIENZA