Ancora su Getronics

Gent.mi Sindaco , Assessoriviviamo in una situazione oramai insostenibileLe voci sono quelle di sempre. “Rischiamo di essere licenziati se non accettiamo la vendita”. “Sono pronti centinaia di licenziamenti”. “Non dobbiamo avere nessuna pregiudiziale sui piani di risanamento aziendale”. “Meglio le aziende di Schisano che il fallimento”. “Vendere è l&acute&#59ultima spiaggia per salvare i posti di lavoro”. Sono le frasi rimbalzate in questi giorni nelle varie sedi della Getronics Italia. Tecniche per alimentare sconforto e disorientamento.Tecniche che avevano uno scopo ben preciso :regalare a prezzi stracciati pezzi o “spezzatini” della Getronics ad un oscuro e ambiguo gruppo imprenditoriale. Il “buco” nei conti, la vicenda Innotech&#45Alchera, le indagini della magistratura, la reazione dei lavoratori e delle lavoratrici hanno messo tutto in discussione. La vendita per il momento non è possibile. Non ci sono acquirenti. Quelli che si sono fatti avanti timidamente sono stati “bruciati” dalla consorteria di Schisano. Ancora presente in Getronics. E&acute&#59 problematico e sconveniente attivare le procedure fallimentari per la filiale italiana che potrebbe trasformarsi in un boomerang vista l&acute&#59ipostesi della bancarotta fraudolenta con effetti traumatici per chi ha gestito e diretto Getronics Italia in questi anni. L&acute&#59unica ipotesi possibile è un “piano di rientro e di risanamento vero” con la ricapitalizzazione di Getronics Italia da parte degli olandesi, rimuovendo le “prime linee” riconquistare i clienti, i rapporti con la pubblica amministrazione e gli enti locali, valorizzare e dare fiducia alle risorse lavorative “capaci” che in questi anni sono state emarginate, non allocate o dequalificate. Innovare, costruire rapporti con le Università. Ecco perchè rinnoviamo l&acute&#59invito al neoamministratore delegato Mazzantini ed ai dirigenti olandesi a lanciare un segnale positivo. Chiediamo una svolta ed un cambiamento radicale.Chiediamo E&acute&#59 notizia di oggi che la Società ALCHERA, gruppo INNOTECH, controllata da Getronics Italia, avrebbe portato ieri sera i libri in tribunale ed avrebbe dichiarato fallimento, travolta dallo Scandalo di Soveria Mannelli.Quindi la Getronics, dopo aver ottenuto i fondi per la 488 è scomparsa..beffandosi di Voi e dei lavoratori calabresi..ben 40 miliardi delle vecchie lire scomparse nel nullaQuesta notizia sarebbe il viatico per chiedere, per chiedere domani di sottoscrivere e accettare l&acute&#59ennesimo Piano Industriale fatto di esuberi e licenziamenti.Non permettetelo.. consentiteci di camminare con la schiena drittad&acute&#59ordine di tanti lavoratori GETRONICS&#59 Non deve essere perso neanche un posto di lavoroGrazie Grazie e Grazie ancoraI LAVORATORI GETRONICS