Archiviato il procedimento contro Calabrialibre

Archiviata, la posizione di Giorgio Durante, in relazione ad una querela come responsabile della testata online Calabrialibre, per mancato controllo dei post pubblicati, sul sito www.calabrialibre.it Una denuncia sconcertante, che avrebbe rappresentato una pietra miliare dell´era di Internet, Giorgio Durante avrebbe dovuto essere secondo i denuncianti il primo al mondo a ripondere di un post inserito in un Blog. Ma il Magistrato al quale avevano fatto ricorso i denuncianti, anche dopo l´archiviazione richiesta dal PM, ha motivato l´archiviazione entrando addirittura nel merito dell´infondatezza delle accuse dei ricorrenti, non essendo stato di fatto commesso il reato di diffamazione. Perchè, scrive il Magistrato “Nel caso di specie, la critica è stata espressa con argomentazioni, opinioni, valutazioni, apprezzamenti non degenerati in attacchi personali o in manifestazioni gratuitamente lesive dell´altrui reputazione e attraverso l´uso di espressioni linguistiche non offensive…” Si conclude in questo modo il subdolo e concentrico attacco a Giorgio Durante, che nella questione specifica non ha avuto nessuna responsabilità, ne diretta nè indiretta, ma che in una logica punitiva era stato trascinato nelle aule di tribunale. Toccare i poteri forti, ed il sistema degli appalti in Calabria comporta delle reazioni scomposte, alle quali Giorgio Durante si è sottratto grazie ad una difesa competente e solidale e ad una Magistratura ancora capace di essere indipendente rispetto, a quei gruppi che grazie alle tutele politiche, trae forza di lobby pensando di poter condizionare tutto e tutti.