AUGURI AI DOTT.RI FORLEO E DE MAGISTRIS!

Nel mondo rovesciato in cui siamo costretti a vivere, ormai da decenni, in Italia, in cui è potuto accadere che fior di delinquenti trovassero sepoltura in prestigiose chiese cattoliche, col beneplacito di autorevoli cardinali del Vaticano e che neoministri degli Interni intendano schedare, tramite la raccolta delle impronte digitali, (udite, udite!),intere minoranze etniche, bambini compresi,certamente, non può non suscitare una pacata soddisfazione la notizia dell´assoluzione del Gip milanese Clementina Forleo, da parte della sezione disciplinare del Csm, dall´accusa di aver violato i suoi doveri per i contenuti dell´ordinanza con la quale, nel 2007, chiese alle Camere l´autorizzazione all´uso di intercettazioni riguardanti alcuni parlamentari nell´ambito della vicenda Unipol. Certo il rischio di un trasferimento da Milano, per lo stesso Gip, rimane ancora pendente, poichè il plenum del Csm sarà chiamato a decidere, a breve termine, se dare il via libera al trasferimento d´ufficio per Sua incompatibilità ambientale, avanzato dalla prima commissione del Csm in relazione alle dichiarazioni che la Forleo aveva rilasciato su presunte “pressioni” ricevute da “ambienti istituzionali”. Sul Gip di Milano, è in corso, inoltre, un´ulteriore azione disciplinare promossa dal Pg di Cassazione e inerente la gestione di un altro procedimento(quando si suol dire: i guai non vengono mai da soli e chi ne ha più ne metta!!!).L´assoluzione odierna costituisce, in ogni caso, un segno positivo che potrebbe far supporre un´;auspicabile inversione di tendenza e che può essere interpretato anche in senso favorevole e, quindi, far ben sperare per il caso ancora pendente del Pm Luigi De Magistris della Procura di Catanzaro(è inutile negare che gli occhi rimangono puntati sulla Procura di Salerno da cui si attendono ancora grandi sviluppi!).Ecco perché ritengo opportuno che vengano riconfermate le espressioni di sostegno e di solidarietà popolare alla dott.ssa Forleo e formulati gli auguri per una definitiva soluzione della Sua paradossale vicenda professionale.Gli stessi sentimenti di sostegno e di solidarietà e le medesime espressioni augurali vanno rivolte al dott. Luigi De Magistris, a cui sono andati gli auguri oggi della stessa dott.ssa Forleo e il quale è stato sottoposto, in questi anni, ad un sistema altrettanto persecutorio di così orchestrata e diabolica delegittimazione, da poter evocare solo assurde storie di kafkiana memoria.Tanti auguri ai dott.ri Forleo e De Magistris!Hannah