CALIPARI SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A COSENZA

“Cosenza nei prossimi cinque anni deve puntare ad affermarsi come una città moderna, punto di riferimento delle intelligenze e dei talenti migliori della Calabria, ma anche luogo in cui progettare un ruolo nuovo di questa regione nel Mediterraneo &#45 ha detto la senatrice ds Rosa Villecco Calipari a margine del convegno &acute&#59&acute&#59La citta&acute&#59 che vorremmo” cui prende parte con il candidato sindaco per la coalizione di centrosinistra di Cosenza Salvatore Perugini e Franco Sammarco, capolista dei Ds&#45.E’ l’occasione che dobbiamo giocarci nei prossimi cinque anni &#45 ha detto&#45 ,forti di un percorso che è già nella storia di questa città, del Comune . Un percorso che va però confermato, arricchito, potenziato….Va bene, per questo, il confronto, anche serrato, delle idee, la dialettica, non solo tra coalizioni, tra centrosinistra e centrodestra, ma anche dentro lo stesso schieramento di centrosinistra…Proprio come accade non solo a Cosenza, ma anche a Salerno e altrove&#45 ha aggiunto la senatrice Calipari rispondendo alle domande dei cronisti &#45 . …E’ legittimo, direi, un arricchimento, anche avere l’opportunità di sottoporre al giudizio dei cittadini modi diversi di intendere il percorso, la strada che porta a medesimi obiettivi,…è la democrazia …Ma poi – ha proseguito Rosa Villecco Calipari&#45 dobbiamo ricordare che le forze politiche dello schieramento di centrosinistra, nel sottoscrivere un programma unitario, condiviso , per il bene del Paese, hanno dimostrato di avere ben chiaro lo sforzo che è necessario per risollevarlo….Ed è lo stesso che è necessario per risollevare la Calabria ,dove, dopo cinque anni di governo di centrodestra, non solo nazionale, c’è bisogno, lo sappiamo benissimo, uno scatto in più….E questo a Cosenza è possibile:basta ricordare – ha concluso la senatrice Rosa Villecco Calipari&#45 che fare politica deve equivalere alla ricerca del bene comune, puntare ad una partecipazione attiva dei cittadini, recuperare, motivare e coinvolgere le tante intelligenze di cui Cosenza dispone , abbandonare le polemiche, soprattutto all’indomani del voto, rimboccandosi tutti insieme le maniche per la città…..”