Continua la battaglia per la trasparenza

La vicenda Burc è solo l’ultima manifestazione del drammatico attentato alla democrazia che continuamente minaccia di colpire la sopravvivenza in Calabria. Ormai è una costante non importa se stato o antistato, in Calabria la Costituzione ed i suoi principi, come avevamo già avuto modo di dire durante la campagna referendaria per il no, sono lettera morta. La Calabria deve cambiare, noi giovani spingiamo per questo cambiamento. Occorre creare un sistema che unisca associazioni, sindacati, mezzi di informazione, partiti tutti, studenti ed ogni singolo cittadino libero perché il percorso di riappropriazione del proprio destino passi da gesti concreti. L’associazione Ulixes lancia un segnale in tale direzione, uno dei primi, nella consapevolezza che un rinato amore per la nostra terra unito ad un alto senso etico e alla cultura dell’impegno, della formazione, della meritocrazia possa finalmente destabilizzare gli antistati costituiti.L’associazione Ulixes lancia l’invito per la formazione di un comitato per il no al per promuovere la raccolta firme affinché venga indetto un referendum popolare abrogativo per la legge che abolisce la pubblicazione del Burc. Un segnale concreto che ha le sue radici nella necessità di rilanciare la democrazia in Calabria. Lo statuto regionale prevede questo strumento di libera partecipazione democratica e richiede che per l&acute&#59abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un regolamento regionale tramite referendum popolare abrogativo occorra richiesta di almeno il quattro per cento degli iscritti nelle liste elettorali dei Comuni della Regione, ovvero due o più Consigli provinciali o dieci Consigli comunali che rappresentino almeno centomila elettori iscritti nelle proprie liste elettorali.Noi crediamo, nonostante occorra per la richiesta di referendum una sola delle tre forme sopra citate, di poterle soddisfare tutte. Abbiamo fiducia nella Calabria e nei calabresi che non hanno perso la speranza. La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato la maggioranza degli aventi diritto e se è stata raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.L’Associazione Ulixes invita quanti vogliano partecipare a questa lotta si civiltà e democrazia a mettersi in contatto con noi sul sito www.associazioneulixes.org ed alla mail associazioneulixes@yahoo.it. La Calabria vuole cambiare con i suoi giovani.