CUNEO FISCALE – ICI

CUNEO FISCALE – ICIIl cosiddetto cuneo fiscale italiano, dopo cinque anni di governo Berlusconi, è diventato il più alto dei paesi industrializzati. La media di questi ha un cuneo dl 37&#37 mentre l’Italia lo ha del 45&#37. In parole povere , gli italiani sono tartassati molto più dei tedeschi, francesi, inglesi, giapponesi, americani ecc. Prodi ha annunciato che, in caso di vittoria del centrosinistra, avrebbe allineato le tasse italiane a quelle europee. La posizione dell’Unione appare, quindi, realistica e la proposta fattibile. Berlusconi inventa tutta una serie di argomenti al fine di nascondere la propria responsabilità, in quanto la sua politica fiscale è stata causa dello squilibrio, mentre invece, accusa Prodi di voler alzare le tasse per il ceto medio. Ma la Casa delle Libertà che ha fatto in questi cinque anni? Perché ha aumentato le tasse invece di ridurle come era nel suo programma?Lo stesso ragionamento vale per l’imposta comunale sugli immobili – ICI . Berlusconi e i suoi affermano che l’ICI è diventata una tassa sul valore dell’immobile e bisogna riportarla ad una tassa sul reddito prodotto dalle abitazioni. Così vogliamo noi e così vuole la Confedilizia, che rappresenta i proprietari di case. Ma chi l’ha fatta diventare una patrimoniale? La risposta è lapalissiana: Berlusconi e i suoi. Si ricordano adesso di modificarla. Perché? Essi tentano di rivincere le elezioni, affermando di voler operare bene in futuro&#59 quando invece potevano legiferare e non l’hanno fatto. Attenta Unione! Passa all’attacco sul fisco! Spiega bene agli elettori che Berlusconi abbassa le tasse dei ricchi mentre l’Unione vuole far pagare le tasse a tutti ( compresi gli evasori ) e magari alzarle agli straricchi. Ma in fin dei conti il “premier”, in passato, non incoraggiava gli evasori? AURELIO MISITI www.aureliomisiti.it