da Beppe Grillo riceviamo

Martedì ho depositato alla Cassazione a Roma una richiesta di legge popolare per un Parlamento Pulito insieme ai (meravigliosi) ragazzi del MeetUp di Roma.Dalla Gazzetta Ufficiale:“Ai sensi degli articoli 7 e 48 della legge 25 maggio 1970, n.352, si annuncia che la Cancelleria della Corte Suprema diCassazione, in data 10 luglio 2007 ha raccolto a verbale e dato attodella dichiarazione resa da dieci cittadini italiani, muniti deiprescritti certificati di iscrizione nelle liste elettorali, di volerpromuovere una proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo:”Riforma della legge elettorale della Camera e del Senatoriguardante i criteri di candidabilita&acute&#59 ed eleggibilita&acute&#59, i casi direvoca e decadenza del mandato e le modalita&acute&#59 di espressione dellapreferenza da parte degli elettori”.I tre punti della proposta sono:1&#45 NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI. No ai 25 parlamentari condannati in Parlamento &#45 Nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado e in attesa di giudizio finale. 2&#45 DUE LEGISLATURE. No ai parlamentari di professione da 20 e 30 anni in Parlamento &#45 Nessun cittadino italiano può essere eletto in parlamento per più di due legislature. La regola è valida retroattivamente.3&#45 ELEZIONE DIRETTA. No ai parlamentari scelti dai segretari di partito &#45 I candidati al parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.La richiesta di legge popolare sarà accolta se vengono raggiunte almeno 50.000 firme autenticate.L’otto settembre in tutta Italia ci sarà la raccolta di firme organizzata dai gruppi dei Meetup di tutta Italia (cerca la tua città) e dalle associazioni che vorranno aderire.Non perdete questa occasione per ripulire il Parlamento.V&#45dayV&#45dayV&#45day1. Partecipa al V&#45day2. Scarica il volantino3. Inserisci le tue foto su www.flickr.com con il tag: Vaffa&#45day