Giorni decisivi per la proposta di legge “Lazzati

Giorni decisivi per la proposta di legge “Lazzati”, proprio oggi 11 c.m. si è tenuto un incontro in Parlamento con il magistrato, Romano De Grazia, Magistrato della Suprema Corte di Cassazione per esporre ai parlamentari i contenuti della proposta di Legge che porta il nome di Giuseppe Lazzati, l’indimenticato studioso del cristianesimo antico, che ha partecipato come deputato alla Costituente e poi al Parlamento e Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. La proposta di legge che fa anticamera in Parlamento da oltre 10 anni, in modo semplice e con pochi articoli interviene in modo molto efficace laddove si crea quella commistione perversa tra potere malavitoso e politici di pochi scrupoli. Sono molti ormai a sponsorizzare il disegno di legge, che pare abbia già ricevuto l’adesione di 130 Deputati e di una trentina di Senatori, a tal proposito si vorrebbe una chiara posizione di tutti i Parlamentari calabresi, sarebbe un bel segnale a quella Società civile che si batte, quasi sempre da sola contro l’illegalità diffusa. Il disegno di legge che ha trovato l’adesione, anche di una gran parte delle Associazioni Regionali, dovrebbe purificare quei luoghi deputati alla politica oggi fin troppo manifestatamene intrisi di illegalità, mentre dovrebbe risultare utile e funzionale nell’evitare scioglimenti anticipati di giunte comunali sempre più spesso oggetto di interesse da parte dei prefetti e delle commissioni di accesso. Riteniamo che sia giunto il momento di valutare positivamente la proposta di legge che viene dalla Calabria, spalancando le porte di questo Parlamento, senza se, senza ma, perché nella incertezza, il malaffare si rafforza, e la giustizia, la democrazia e la libertà ne escono sconfitte.Calabrialibre