I politici “nostrani” e le facce di Bronzo

I politici “nostrani” e le facce di BronzoSe un amministratore Tedesco o Inglese o pure ancora Statunitense fosse stato attore di comportamenti e di attenzioni della giustizia come è capitato alla maggioranza dei consiglieri regionali Calabresi, quali sarebbero stati i loro comportamenti consequenziali? Penso che la risposta non possa che essere univoca, si sarebbero non solo dimessi ma avrebbero dovuto rinunciare alla vita politica per sempre. Ma una cosa è il mondo civile occidentale altra cosa è l’Italietta nostra e la differenza delle diverse democrazie occidentali e i loro livelli di civiltà è macroscopica rispetto alla nostra debole ed incompiuta democrazia appannaggio di impuniti poteri forti e assolutisti. Non c’è giorno che la cronaca dei giornali e del web non riportino notizie di fatti che vedono coinvolti politici regionali e non, e non stiamo qui neanche a vedere se taluni comportamenti abbiano rilevanza penale o no, differenza importante, come sostenne per difendersi un eminente esponente nonché assessore dell’attuale Giunta regionale. Volendo discriminare, in pratica tutto ciò che non è penalmente rilevante, è lecito per il pubblico amministratore&#59 Segnalare amici, far vincere appalti con bandi addomesticati o licitazioni private pilotate, far realizzare portali Turistici da un milione di euro, magari ad amici di compiacenti Ministri della Repubblica (mentre un portale di tutt’altra portata realizzato da amministrazioni pugliesi redatto in 22 lingue è costato meno di un ventesimo, si proprio così meno di 50.000 euro, www.pugliaimperiale.com), come pure sicuramente non ha rilevanza penale la cattiva amministrazione della Sanità o dell’ambiente o della formazione. Certo il distinguo è importante, ma non è il caso dei nostri, perché pare che molti loro comportamenti questa rilevanza, visto la mole di inchieste giudiziarie che li vedono protagonisti questa rilevanza c’è l’abbia. Ma il nostro ragionamento e la nostra critica, prescinde dalle considerazioni e dagli aspetti giudiziari, ma punta l’indice sulla pessima amministrazione e sull’assoluta mancanza di etica amministrativa, ciò è quando emerge dalla quotidianità, dalle vittime di un sistema sanitario costoso ma inefficiente, ma che vede molti nostri amministratori nei panni di imprenditori del settore, direttamente o indirettamente, e nello stesso tempo amministratori pubblici, e così per tutti gli altri settori, la formazione è un altro dei punti cardine di questo sistema di commistione tra interessi privati e pubblici. Queste grandi questioni, che sono quelle dell’etica e del conflitto d’interessi, rendono di fatto trascurabili, i pizzini dove il nostro politico segnala amici, parenti e collaboratori. In Calabria la politica costa, in termini di occupazione soprattutto e di poltrone e le cambiali elettorali si pagano, intorno a questo sistema gira tutta l’attività di una Giunta, ecco allora che il Manager, da nominare non deve rispondere a requisiti di efficienza e preparazione, dimostrata sul campo, ma basta che sia compagno di merende di uno dei collaboratori del Governatore, o di lunga militanza Massonica e la nomina è fatta, il debito è pagato, e lo sfascio si perpetua, causando anche vittime innocenti. Il nostro ragionamento, non è qualunquista, ma piuttosto dimostrato dai fatti, quei fatti che tutti conoscono ma che pochi ne vogliono fare oggetto di dibattito, non dell’antipolitica ma proprio della politica intesa come servizio alla collettività. Ma la massima politica che riesce ad esprimere un nostro eletto, ahinoi! è quella del pizzino, della telefonata, che ci trova un posto libero in un malandato ospedale, quello del favore spicciolo, quello degli affari di famiglia e dei compari tutti assieme appassionatamente a fare gli affari propri, e solo quelli. Ma proprio in nome dell’etica, e solo per quella pretenderemmo che una volta venuto alla luce il fatto, lo scandalo, la reazione, scontata dovrebbe essere quella di rimettere il mandato, ma questi comportamenti civici, non appartengono ai politici nostrani dotati da una incredibile faccia di Bronzo.Giorgio Durante presidente Calabrialibre per la Rete per la Calabria