Il PD in Calabria

Nulla di nuovo nell&acute&#59orizzonte politico Regionale, anzi tutto fermo, in attesa edel PD. Questo almeno dal punto di vista amministrativo, sott&acute&#59acqua nel frattempo coccodrilli e alligatori cercano di occupare le posizioni migliori, una sorta di griglia di partenza, come ogni Gran premio merita. Assodato che Adamo nomina Guccione, con Franco Bruno che acconsente, e la Calipari che rendiconta a Veltroni la novità Calabrese,che saluta con entusiasmo il nuovo che avanza. Questa è la via al nuovo Partito Democratico in Calabria, altro che partenza dal basso, candidature libere, nomine fatte. Il fermo delle attività amministrative servirà solo a effettuare subito dopo il 14 Ottobre, la ripartizione di incarichi e prebente una fiera ancora mai vista nella seconda Repubblica.I nuovi equilibri gratificheranno i Maiolo, i Minniti, i Bova, i Loiero i quali ancora una volta tutti insieme appassionatamente si spartiranno tutti gli inarichi da assegnare ridisegnando di fatto una mappa basata su nuovi equilibri, ma che di nuovo non avrà nulla. Invece del nuovo che avanza sarà come sempre il vecchio che striscia.Giorgio Durante Presidente Calabrialibre