La negazione dell´evidenza

Il ministro dell’economia Giulio Tremonti si è detto positivamente sorpreso del rapporto deficit-Prodotto interno lordo.Questo accenno di ripresa economica “Ha sorpreso anche me”, ha dichiarato.Il Tremonti “soddisfatto” ricorda Said Al Sahhaf, il ministro dell’informazione di Saddam Hussein, quando negava la presenza dell’esercito americano a Baghdad.L’economia italiana è andata a rotoli, ormai non lo può più ignorare nessuno, tranne Tremonti.I dati: crescita zero nel 2005; 100.000 posti di lavoro perduti in un anno; saldo primario sceso allo 0,5% dal 3,2% del 2001; il fabbisogno di cassa del settore statale è stato di 10 miliardi di euro nei mesi di gennaio e febbraio 2006, pari al doppio dei primi due mesi del 2005.Lo Stato è quasi alla bancarotta, ma Tremonti-Al Sahhaf, parla di risultato “oggettivamente positivo”.L’unico risultato “oggettivamente positivo” di questo governo è stato il raddoppio dei profitti dell’attuale e temporaneo presidente del consiglio.In questi cinque anni gli italiani hanno perso il lavoro, sono diventati precari, hanno visto il valore dei loro stipendi dimezzato.L’economia italiana è stata gestita da incapaci, lo dimostrano senza bisogno di ulteriori analisi, i risultati che hanno conseguito.Di Antonio di Pietro