LA SCUOLA PROFESSIONALE : PROTAGONISTA ATTIVA

L’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura, l’Ambiente ed il Turismo (IPSAAT) , facente parte dell’Istituto Comprensivo di Scigliano, ha compiuto i lavori del progetto denominato “Produzione televisiva: La scuola come laboratorio sperimentale didattico per la promozione del vino” svolto nell’ambito della Misura 1ǃA del PON.Il progetto ha avuto come obiettivi specifici della formazione didattica, la realtà territoriale, la storia e le tradizioni locali, le tecniche di agricoltura ecocompatibile, il prodotto vino (storia, tradizione, caratteristiche organolettiche, procedure di trasformazione e conservazione), i metodi e le tecniche di produzione di video promozionali-divulgativi del vino.Ambiziosi ed importanti appaiono gli obiettivi trasversali che mirano a creare un polo di riferimento didattico, per tutte le scuole di ogni ordine e grado che vorranno usufruire del centro sperimentale didattico, e di valorizzazione del territorio del Savuto utilizzando e promuovendo l’attività dell’azienda scolastica esistente, la cui cantina didattica, per la produzione vitivinicola, ha già ottenuto importanti e prestigiosi riconoscimenti.Il Progetto, guidato da un gruppo operativo formato dal dirigente scolastico, dott.ssa Patrizia GRANATO , dal tutor prof. Antonio Marasco e da docenti interni della scuola, si è avvalso di importanti collaborazioni con altre Istituzioni quali l’Università della Calabria, il Comune di Scigliano, l’ARSSA, l’Ispettorato repressioni frodi, la Comunità Montana del Savuto e le scuole del territorio.In particolare il Centro Radiotelevisivo dell’UNICAL ha curato la parte delle abilità da trasmettere agli studenti in relazione a: analisi dei linguaggi cinematografico e televisivo, elementi applicativi dei principi di regia, strumenti tecnici del set, utilizzo degli strumenti audiovisivi (telecamera,illuminazione,microfoni ecc..), tecniche di ripresa in studio ed esterno, montaggio.I frutti di questo importante lavoro sono stati, da un punto di vista didattico, l’acquisizione di una coscienza imprenditoriale e divulgativa per gli studenti e, da un punto di vista pratico, le riprese filmiche con relativi montaggi, realizzati dagli stessi, che rappresentano un primo passo nella divulgazione e nella promozione multimediale del principale prodotto dell’economia del Savuto.La responsabile dell’IPSAAT, PUGLIESE M.Gabriella, ci ha informato, altresì, che, grazie ad una attività didattica piena di molti altri progetti formativi rivolti ai propri studenti, in piena comunione d’intenti con la dirigente scolastica l’Istituto mira ad ottenere la qualifica di Liceo tecnologico, per come previsto dal vigente ordinamento scolastico, e di porsi, quindi, come vero e proprio motore di sviluppo culturale per il territorio del Savuto che, com’è noto, è strategicamente molto importante per lo sviluppo futuro di tutta la Provincia.Pertanto, nei prossimi mesi, con l’ausilio dell’Amministrazione Comunale, saranno avviati i necessari contatti con l’Amministrazione Provinciale e con la Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento che punta a valorizzare un territorio e tutte le proprie risorse umane. Maria Gabriella Pugliese