Le associazioni per Sergio del Giudice

Il mondo associativo che ha notevolmente contribuito all´affermazione di Aurelio Misiti all´interno della lista di Pietro Italia dei Valori, in vista dell´impegno elettorale delle amministrative di maggio, spinge fortemente per una candidatura di Sergio del Giudice come capolista di IDV. In un momento di grande confusione, dove la classe dirigente attuale di IDV, che non riesce ad avere una sola voce, e che ha dimostrato di non sapersi organizzare per portare il partito unitariamente ad un successo alle amministrative, c´è la necessità di una rappresentanza forte, supportata da tutte quelle energie che hanno dimostrato di poter raccogliere i malumori della gente. Il rinnovamento della classe dirigente regionale passa attraverso il rinnovamento dei metodi della politica, che fatica non poco a rinnovarsi e ad aprirsi al mondo dei movimenti e delle associazioni. L´elezione di Aurelio Misiti, l´apertura di Antonio di Pietro a Franca Rame e Leoluca Orlando sono invece la dimostrazione che l´esperienza della cosiddetta società civile, non solo paga in termini elettorali, ma è un reale apporto di innovazione e di idee in un mondo ormai considerato dalla gente stantio e chiuso all´innovazione proteso solo alla difesa dei propri privilegi.