Le scelte al Comune di Cosenza

In attesa di sapere come sarà composta la squadra di Salvatore Perugini, ci permettiamo di dare alcuni suggerimenti circa i metodi da adottare nelle scelte: in primis, riteniamo che ogni scelta amministrativa non possa prescindere da una valutazione sulla capacità ed autorevolezza dei soggetti coinvolti. Ogni partito deve dare un´opportunità di scelta al Neoeletto Sindaco, non prescindendo dai requisiti sopra esposti. Ogni altro tipo di valutazione sarebbe, contraria ad una effettiva volontà di buona amministrazione. Nomi suggeriti nell´ambito dei furbetti del quartierino, andrebbero subito bocciate perchè sono destinate a crollare davanti alle serie problematiche presenti in città. La scelta nell´ambito di una rosa di nomi ci sembra, un criterio democratico che lascia una certa autonomia al capo dell´esecutivo. Il rischio comunque di trovarsi davanti a qualche scelta obbligata ed imposta c´è sempre, ma Perugini, non può sbagliare, non può lasciare spazio alle improvvisazioni o ai capricci di personaggi autoreferenziati di provata incapacità politica. L´orizzonte cittadino è pregno di qualificate personalità, che possono, davvero contribuire a trovare soluzioni, ai tanti problemi dell´area urbana. Gente che guarda lontano, capace di progettualità orientata al raggiungimento di obiettivi strategici. Con queste finalità la politica potrebbe fare un passo indietro.