MDC denuncia: Minori due pesi e due misure

Il Movimento difesa del Cittadino, che si batte su tutti i fronti laddove i diritti dei cittadini sono violati, non può restare silente dinanzi ai diversi comportamenti tenuti dalle istituzioni, su singoli casi, che vedono loro malgrado attori e vittime minori. Questa volta i bambini in causa sono: il piccolo SHABA Kledi, affetto da sindrome di Down con difetto interventricolare ed insufficienza mitralica. Lo stesso ha subito vari interventi di correzione ed è costretto a controlli periodici presso la chirurgia pediatrica di Cosenza, è seguito inoltre dall’Azienda Sanitaria di Rossano per cromosomopatia con diagnosi funzionale di ritardo con lo sviluppo psicomotorio e deficit del linguaggio espressivo. Il piccolo Shaba ha il proprio papà nelle condizioni di irregolarità, perché privo di permesso di soggiorno pur non avendo mai avuto problemi con la giustizia, la presenza di entrambi i genitori è fondamentale per lo sviluppo e la cura di un bimbo nelle condizioni di Shaba. Il ricorso fatto al Tribunale dei Minori di Catanzaro in data 9 marzo 2009 e fino ad oggi, inspiegabilmente senza una pronuncia. L’altro caso vede protagonista la piccola OSMA Luciye, tetraplegica dalla nascita in stato vegetativo, residente a Rocca Imperiale, anche lei in attesa di una pronuncia da parte del Tribunale.Giorgio Durante Presidente MDC Cosenza, investito delle questioni, esprime tutto il suo rammarico, ma nello stesso tempo tutto il suo appoggio, su queste vicende di cui sono state informate tutte le Istituzioni, senza pero ottenere risposta. MDC denuncia che in altri casi mediaticamente e politicamente gestiti hanno trovato in poco tempo soluzione. Davanti alle sfortune di soggetti deboli, bimbi ed adolescenti è deprecabile ed iniquo un comportamento simile da parte dei rappresentanti e degli organi dello stato, che spengono sorrisi e speranze, di chi ha veramente bisogno.MDC Cosenza