Si lavora per una nuova idea di città

Cari amici, a Cosenza si approssimano le lezioni politiche comunali del 2011, noi non ci saremo come soggetto politico per scelta e ne appoggeremo partiti o soggetti appartenenti agli apparati dello sfascio, dell'illegalità, dell'annientamento dei diritti e dell'ambiente. Da settembre saremo tutti in fabbrica ad elaborare idee per azioni di buona politca, idee innnovative ma soprattutto utili a noi cittadini ed alla città, il laboratorio individuerà dieci tematiche e su queste si discuterà per proporre soluzioni reali e condivise. La città è dei cittadini, la politica se ne è appropriata per farne un serbatoio di voti, come sempre avviene in Calabria, la città deve ora tornare ai cittadini per riavere dignità, per recuperare, nei limiti del possibile visti i guasti fatti con una cementificazione selvaggia ed una gestione illegale delle pubbliche risorse. La vivibilità delle aree urbane deve essere al centro di ogni proposta di buona politica, il recupero della memoria storica e dei centri storici, lo sviluppo di strumenti del welfare tesi a garantire un minimo di servizi oggi totalmente inesistenti, la tutela dei soggetti diversamente abili e delle minoranze anche di etnie diverse, una buona politica non può dimenticare i più deboli ed i più poveri e neanche le esigenze basilari dei cittadini, ai quali da tempo è richiesto solo di pagare le tasse, utilizzando anche i metodi coercitivi messi in atto dalle società esattoriali, quando si parla di qualità della vita e dei servizi la politica non da risposte, mai.
Giorgio Durante