Siamo contro la legge bavaglio

Calabrialibre aderisce alla giornata contro il bavaglio dell'informazione. Laddove dovesse passare questa norma salva potenti e mafiosi l'Italia già non messa bene dal punto di vista della libertà di informazione, vedi conflitti di interessi, si troverebbe a raggiungere i livelli più bassi delle classifiche mondiali. Pubblicare il contenuto di una intercettazione è rappresentare meglio la realtà rispetto ad ogni altra forma di comunicazione, poi ogni lettore può liberamente interpretare ed esprimere personali giudizi. Il racconto dei fatti interpretati attraverso i Giornalisti possono invece essere mistificati o edulcorati, vedi la stampa del gruppo Berlusconi. Noi continueremo come abbiamo sempre fatto a raccontare i fatti con la documentazione che riusciremo a trovare, vogliamo che i cittadini possano farsi una libera opinione di chi ci governa se questi interloquiscono con mafiosi e faccendieri, ci rimbomba ancora nella testa la telefonata di un Governatore Calabrese a commento delle attvità del PM de Magistris ” Questo è un pagliaccio…. lo dobbiamo ammazzare noi e ne affidiamo la gestione alla camorra napoletana…..a questo gli faremo passare il resto della sua vita a difendersi iin tribunale” Se la legge sulle intercettazioni passa così come è queste amenità politicomassomafiose non le conosceremmo.