Solidarietà al sindaco di Cittanova

CENTRO STUDI REGIONALE “G. LAZZATI”COMUNICATO STAMPASolidarietà al sindaco di Cittanova dott. Franco MoranoLamezia Terme, 1 settembre 2006Ancora un vile attentato contro un amministratore pubblico indigna i calabresi e tutti i cittadini onesti: nella giornata di ieri ignoti malviventi hanno incendiato l’autovettura della moglie del sindaco di Cittanova, dott. franco Morano. Appare molto probabile che l’inquietante messaggio non sia rivolto alla signora ma a Franco Morano, che con la sua attività politica ed amministrativa da sempre improntata al massimo rigore morale ed ad una stringente etica delle scelte costituisce uno dei più cristallini esempi di amministratore e politico che non si è fatto minimamente infatuare dal potere gestito per conto dei cittadini elettori, rimanendo sempre la persona affabile, intelligente e soprattutto sensibile alle istanze provenienti da tutta la società civile calabrese, senza pregiudizi di parte e senza pastoie partitiche.Esprimiamo quindi la nostra piena solidarietà al sindaco Morano ed a tutti i cittanovesi onesti, insieme a lui colpiti e sporcati dalla becera furia criminale mentre stanno cercando, tutti insieme e da anni, a portare la città di Cittanova ad essere esempio di buon governo e di efficienza amministrativa, ma soprattutto affrancando l’Istituzione comunale da qualsiasi collegamento con la pur terribilmente presente mafiosa nel territorio, compiendo quello che senza enfasi possiamo definire “il piccolo miracolo della primavera cittanovese”.Franco Morano ricordi che nel nostro Centro Studi regionale avrà sempre un sincero e disinteressato supporto per qualsiasi attività a favore della legalità e contro la piovra mafiosa voglia realizzare, in collaborazione con noi, nella sua città.Giovanni Pecora portavoce del Centro Studi Regionale “G. Lazzati”www.centrostudilazzati.perlacalabria.it