Ente Parco Nazionale della Sila per lo sviluppo dell’intero territorio silano

L’impegno costante del Parco Nazionale della Sila per lo sviluppo dell’intero territorio silano: l’Ente è tra i firmatari del protocollo di costituzione del Comitato Promotore del “Distretto del cibo Jonico-Silano” e del documento per l’attivazione del collegamento su gomma della Sila Catanzarese con la Costa del Golfo di Squillace

LORICA Il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale della Sila ha stabilito di aderire al Protocollo d’intesa per la costituzione del Comitato Promotore del Distretto del cibo Jonico-Silano “Le vie della transumanza”, su proposta del GAL Sila. A siglare l’accordo l’Ente Parco e i diversi soggetti che operano nel sistema produttivo locale (tra questi i professionisti e gli esperti delle strutture tecniche del GAL Sila Sviluppo e del GAL Kroton, nonché molteplici Comuni del territorio jonico-silano nelle province di Cosenza e Crotone). Si tratta di un vero e proprio partenariato socio-economico e territoriale, volano di sviluppo e crescita dell’intera comunità.

In particolare, il Comitato Promotore è pronto a svolgere le funzioni di indirizzo e coordinamento delle attività finalizzate all’individuazione e al riconoscimento del succitato Distretto, predisponendo, tra le altre cose, azioni programmatiche e pienamente operative. «Il Comitato Promotore – si legge nel documento – può essere convocato su istanza dei Gal o su richiesta di ciascun sottoscrittore e ha validità dalla data di stipula e sino alla sottoscrizione dell’accordo di Distretto». Distretto che, una volta costituito secondo gli indirizzi del Comitato, potenzierà le capacità degli attori locali sui temi della governance e della pianificazione strategica, adotterà il Piano del Cibo, rafforzerà la cooperazione all’interno della filiera agroalimentare, svilupperà la diffusione delle certificazioni di qualità, incentiverà l’integrazione fra le attività agricole e turistiche, definirà una strategia di marketing per valorizzare il territorio coi suoi prodotti e il suo turismo di prossimità e via dicendo.