NETPRO CAL, il ruolo strategico del tecnico volontario nella prevenzione e nell’emergenza

“Il ruolo del tecnico volontario nella prevenzione e nell’emergenza” è il tema del primo appuntamento formativo organizzato e promosso da NETPRO CAL, l’organizzazione di volontariato Network Esperti Tecnici per la Protezione Civile – S.O. Calabria.

Domani, martedì 29 dicembre, con inizio alle ore 15.30, si terrà in modalità telematica un importante incontro rivolto sia agli addetti ai lavori sia a quanti intendono approfondire le tematiche afferenti all’azione dei tecnici volontari a supporto della pubblica amministrazione e della comunità tutta.

NET PRO CAL, nata da un gruppo di professionisti tecnici (IngegneriArchitettiGeologiGeometri, ma anche PeritiArcheologi e Dottori in Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali) sensibili alla cultura del volontariato, si propone di valorizzare la cultura della sicurezza e della prevenzione negli ambiti di attività specifiche tecniche e nel campo delle metodiche di ingegnerizzazione delle problematiche della Protezione Civile, delle calamità naturali e della tutela e messa in sicurezza del territorio, del patrimonio storico-architettonico e della protezione ambientale.

Diffusa sul territorio regionale, annovera tra i suoi aderenti, tecnici già impegnati in occasione dell’emergenza per il terremoto a L’Aquila (2009), del Pollino (2012) e in Centro Italia (2016), come volontari per la valutazione dell’agibilità degli edifici.

Dopo i saluti istituzionali, il programma dell’evento formativo prevede la trattazione dell’ingegnere Sergio Sabato, Dirigente del Servizio Attività di Rilievo del Danno e Misure Provvisionali del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, su “L’impiego dei tecnici nei rilievi del danno post sisma“.

Seguiranno gli interventi del Presidente di NETPRO CAL, ingegnere Giulia Fresca, sulla “Funzione censimento danni e rilievo agibilità post evento“, e del geologo Luigi Maria Mollica, coordinatore del Settore Pianificazione di Protezione Civile – DPC Regione Calabria, su la “Redazione e comprensione dei Piani di Protezione Civile“.

L’incontro online si concluderà con la lectio magistralis del Presidente di ReLUIS, Ordinario di Tecnica delle Costruzioni all’Università “Federico II” di Napoli, nonché relatore delle Linee Guida (DM 28-02-2017) presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, professore ingegnere Edoardo Cosenza, che interverrà sul tema de “Il valore delle opere di ricostruzione: la classificazione delle strutture secondo la perdita annuale media“.

«NETPRO CAL in solo un anno dalla sua nascita, nonostante la sospensione di molte attività a causa del Covid-19, ha dimostrato di essere una realtà dinamica e fortemente partecipativa per l’intera comunità avendo contribuito alla valutazione post sisma nella città di Rende lo scorso febbraio e avviato numerose iniziative a tutela della consapevolezza da eventi calamitosi – ha dichiarato l’ing. Giulia Fresca –. Ora è giunto il tempo di formare i nostri tecnici ed i tecnici delle pubbliche amministrazioni, di concerto con il Dipartimento di Protezione Civile della Regione Calabria affinché si abbiano professionisti consapevoli e competenti in tema di agibilità post-sisma, a cominciare dalla redazione delle schede Aedes e dei Piani di protezione civile secondo le nuove linee guide di prossima adozione. La vicinanza di autorevoli professionalità del mondo tecnico ci onora e ci responsabilizza nei confronti della comunità tutta».

L’evento, che sarà il primo di un ricco programma, si prevede essere già un appuntamento formativo di grande successo e interesse da parte di tanti professionisti, collegati online da tutta Italia.